X
Menu
X

Unione informa

Il GAL Tradizione delle Terre Occitane ha pubblicato il BANDO PUBBLICO MULTIOPERAZIONE PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI RETE TERRITORIALE

Scarica qui il Bando: 2017-0004691-A05

E l’allegato: 2017-0004691-A04

Il GAL Tradizione delle Terre Occitane sta per pubblicare il suo secondo Bando finalizzato a sostenere i Progetti di Rete Turistica Territoriale.

Al fine di illustrare i contenuti del Bando ai potenziali beneficiari (agricoltori o coadiuvanti familiari che diversificano la loro attività, micro e piccole imprese di trasformazione e di commercializzazione dei prodotti agricoli, micro o piccole imprese del turismo e del commercio), sono stati organizzati cinque incontri informativi, nelle cinque vallate dell’area GAL.

In Valle Po, l’incontro si terrà VENERDI’ 20 OTTOBRE alle ore 18.00 presso la sede dell’Unione Montana dei Comuni del Monviso (Paesana, Via S. Croce n. 4)

GAL locandina_incontri_Rete_Territoriale

 

Il GAL Tradizione delle Terre Occitane ha deliberato di prorogare nuovamente la scadenza per la presentazione delle domande di sostegno sul Bando in oggetto, dal 29.09.2017 ore 12.00 al 13.10.2017 ore 12.00.

Scarica qui il documento: 2017-0004463-A03

Il GAL Tradizione delle Terre Occitane ha pubblicato un’informativa di ERRATA CORRIGE OP. 4.2.1 relativa al BANDO PUBBLICO MULTIOPERAZIONE PER LA SELEZIONE DI PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA P.I.F.

Clicca qui per accedere al documento: Errata Corrige Bando PIF 19.09.2017

Si comunica che, in data 23.08.2017, il Consiglio di Amministrazione del GAL, ha deliberato di prorogare la scadenza per la presentazione delle domande di sostegno sul Bando in oggetto, dal 15.09.2017 al 29.09.2017 ore 12:00.

Comunicazione

Sportello GAL, giornate di chiusura

Si comunica che nelle giornate di venerdì 18 agosto e venerdì 8 settembre 2017 lo Sportello GAL presso l’Unione Montana dei Comuni del Monviso non sarà attivo.

Per necessità contattare gli Sportelli presenti presso le altre sedi nel territorio GAL  (sedi e orari sul sito http://www.tradizioneterreoccitane.com ).

L’Escursione Didattica Multidisciplinare, organizzata dal Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica dell’Università del Piemonte Orientale in collaborazione con il Parco del Monviso, e giunta quest’anno alla quarta edizione, ha visto la partecipazione di oltre 1000 studenti che hanno potuto approfondire le loro conoscenze ecologiche, botaniche e zoologiche sul campo.

L’iniziativa si è svolta dal 28 al 30 giugno 2017 nelle valli Po e Varaita.

Per tre giorni, venticinque studenti di Biologia hanno condotto attività pratiche nel gruppo delle Alpi Cozie, apprendendo ad esempio come si realizzano i censimenti della fauna selvatica, come si stima lo stato di salute di un bosco o la qualità di un fiume. Questa iniziativa nasce proprio dalla volontà di promuovere ed affiancare esperienze di ‘biologia di campo’ alle consuete attività didattiche e di laboratorio, completando il bagaglio culturale dei ragazzi.

La prima giornata è stata dedicata ad osservazioni sul fiume Po e sulla lariceta di Rio Martino, Crissolo, con una visita all’omonimo sistema ipogeo, ricco di endemismi e SIC, cioè Sito di Importanza Comunitaria. In serata rientro al Rifugio La Galaberna, dove si sono alternati approfondimenti su quanto osservato durante la giornata con elementi di cultura, musica e tradizione delle valli occitane grazie agli Aire d’Ostana.

Il giorno successivo è stato dedicato all’escursione in alta Valle Po. Accompagnati dal Direttore del Parco, Dott. Massimo Grisoli, gli studenti hanno potuto incontrare interessanti endemismi botanici e faunistici e conoscere le particolari condizioni ecologiche dei laghi alpini, tra cui il ‘milky glacial lake’ Lago Chiaretto. Nel pomeriggio è stata allestita un piccolo laboratorio dotato di stereomicroscopi e microscopi per l’osservazione dei campioni raccolti durante la giornata. Nella serata l’attività è proseguita con un emozionante censimento notturno della popolazione di cervo della Val Po.

Durante l’ultimo giorno, il gruppo si è spostato in Valle Varaita visitando il Bosco dell’Alevè, ricco di particolarità ecologiche e botaniche, quali licheni, epatiche e pini cembri che hanno oltre trecento anni.

L’escursione è stata organizzata come negli scorsi anni dal Prof. Stefano Fenoglio, che ne ha curato anche gli aspetti didattici relativi all’ecologia, assieme alla Prof.ssa Graziella Berta ed al Prof. Guido Lingua, che hanno seguito la parte botanica. La proposta didattica è stata arricchita dalla presenza di Marco Rastelli, Anna Gaggino, Mariangela Aloi e del già citato Direttore (Parco del Monviso), di Giovanni Riccardi (CACN1), Omar Giordano e Giorgio Ficetto (CACN2) e di Davide Bonetto, Cristiano Costamagna e Massimiliano Pellerino (Settore Tutela Flora e Fauna, Caccia e Pesca, Provincia di Cuneo), cui si sono affiancati ricercatori, tecnici ed esperti provenienti dalle Università di Pavia e Torino. Vedere e sperimentare direttamente sul campo quanto sinora spesso appreso solamente all’interno di un’aula o di un laboratorio ha costituito un’esperienza di grande interesse e di profonda importanza formativa per i futuri professionisti dell’ambiente.

 

Il Gal Tradizione delle Terre Occitane comunica che è in pubblicazione il bando finalizzato a sostenere i Progetti Integrati di Filiera (PIF).

I PIF dovranno essere candidati in modo condiviso da gruppi di imprese con l’obiettivo comune di migliorare la produzione e la trasformazione dei prodotti più caratterizzanti e identitari del territorio del GAL e per valorizzarli, attraverso forme di commercializzazione innovative, anche con la finalità di attrarre un turismo consapevole e sostenibile.

Il concetto di filiera, forma di collaborazione che intende rafforzare le relazioni tra gli operatori economici dei diversi settori, rappresenta per il territorio un importante valore aggiunto ed è il denominatore comune del bando.

Destinatari del finanziamento sono gli imprenditori agricoli professionali, le micro e piccole imprese di trasformazione, di commercializzazione o dei servizi che operano nel settore agricolo, dell’artigianato o della ristorazione.

Il termine per la presentazione delle domande di sostegno è il 15 settembre 2017.

Dettagli e modalità all’interno del bando, scaricabile sul sito del Gal cliccando su questo link.

Presso l’Unione Montana dei Comuni del Monviso è attivo uno sportello dedicato all’animazione dei bandi a regia Gal, aperto ogni venerdì con orario 09.00-13.00.

Venerdì 19 maggio è cominciato presso l’Unione Montana dei Comuni del Monviso il servizio di Sportello Gal, con la presenza di un animatore formato dal Gal Tradizione delle Terre Occitane di Caraglio al venerdì mattina dalle 9.00 alle 13.00; il servizio è finalizzato ad avvicinare l’universo delle micro e piccole imprese a quello dei finanziamenti, illustrando le opportunità offerte dai bandi del PSL (piano di sviluppo locale).

Mercoledì 24 maggio alle ore 18.00, il Gal presenta a Paesana, presso la sede dell’Unione Monviso, il BANDO per i PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA (PIF).

Gli interessati a presentare domanda di finanziamento sono invitati a partecipare all’incontro del 24 maggio, primo e fondamentale step  nell’iter di ammissibilità delle domande.

Clicca qui per scaricare la locandina: gal incontro 24 maggio paesana

Il Parco del Monviso informa che è aperta una ricerca di personale per un posto da istruttore tecnico, a tempo pieno, per tre mesi.

L’assunzione avverrà tramite agenzia di lavoro interinale.

Le mansioni da svolgere saranno “di supporto alle attività svolte dal servizio Vigilanza dell’Ente, compresa la gestione, valorizzazione e promozione del patrimonio naturale”.

Tutti i dettagli e le informazioni sulle modalità di presentazione delle domande sul documento allegato: Reclutamento personale