X
Menu
X

Innovazione e cooperazione per il rilancio della filiera legno in Valle Po

Innovazione e cooperazione per il rilancio della filiera legno in Valle Po

Organizzare una rete di fornitura locale, creando un prodotto innovativo dall’alto potenziale commerciale capace di contribuire a valorizzare il vasto patrimonio forestale della Valle Po: questo l’obiettivo del progetto “Co.Bo.Fi. – Collaborazione bosco-filiera per prodotti di pregio ad alta diffusione”, finanziato con più di 150.000 euro tramite l’operazione 16.1.1 del Programma di Sviluppo Rurale che promuove la cooperazione per lo sviluppo di innovazioni nella filiera legno.

“La gestione forestale – commenta il Presidente dell’Unione Montana dei Comuni del Monviso, Mario Anselmo – è fondamentale per il mantenimento e la rivitalizzazione di un territorio montano come il nostro. Ci auguriamo che questo progetto sia il primo passo verso lo sviluppo di politiche integrate anche in questo settore, oltre a quello turistico”.

Il progetto è coordinato da Iris srl, start-up tecnologica torinese impegnata nel recupero della borgata Ambornetti di Ostana, e ha come partner i Comuni di Sanfront e Ostana, l’Unione Montana dei Comuni del Monviso (partner istituzionali), l’impresa forestale Legnami Valle Po Paesana (realizzazione dei lavori forestali), ed il gruppo Giusiano Legnami (prima trasformazione).

L’iniziativa intende dimostrare che, tramite la collaborazione tra soggetti locali e utilizzando materiale legnoso proveniente da boschi in stato di abbandono colturale, sia possibile ottenere prodotti innovativi di alta qualità e minimizzare gli scarti di lavorazione. In particolare, si sperimenterà la realizzazione di un listone da pavimento realizzato al 100% con legname piemontese, composto da una base multistrato in legname “grezzo” (pioppo o abete) ricoperto da una sottile lamina in legno nobile locale opportunamente termotrattato per esaltarne le caratteristiche estetiche. Verranno inoltre studiate modalità di impiego produttivo degli scarti di lavorazione, con il coinvolgimento di altre imprese sanfrontesi e della Valle Po.

Nel corso del progetto verranno realizzati dei piccoli cantieri di miglioramento forestale nei Comuni di Sanfront e Ostana: parte del legno prelevato sarà poi utilizzato per la sperimentazione tecnologica, lasciando a disposizione delle amministrazioni locali il legname rimanente. I prototipi della pavimentazione realizzata verranno infine utilizzati per l’allestimento di una showroom all’interno del progetto di recupero della borgata Ambornetti di Ostana.

 
Share